Diagnosi Energetiche: Nuove Linee Guida ENEA per il monitoraggio dei consumi

Giugno 2017

Diagnosi Energetiche: Nuove Linee Guida ENEA per i 

In data 11 maggio 2017 ENEA ha pubblicato le Linee Guida ufficiali per il monitoraggio energetico nel settore industriale a supporto delle diagnosi energetiche previste all’art. 8 del D.Lgs 102/2014.
Lo scopo del documento è quello di fornire indicazioni sulle modalità per lo svolgimento del piano di monitoraggio a supporto delle diagnosi energetiche previste all’art. 8 del d.lgs. 102/2014. Fermo restando l'obbligo di eseguire le diagnosi energetiche in conformità con quanto previsto dall'articolo 8 e dell'Allegato II del d.lgs. 102/2014, il documento non assume carattere vincolante.
Al fine di ottenere dei dati di benchmark affidabili senza rendere l'impegno troppo gravoso per le imprese soggette all'obbligo, si definiscono dei livelli di copertura minimi richiesti per i dati misurati, rispetto al totale dei consumi, decrescenti in funzione del consumo totale dell'impianto.
L’ENEA ha provveduto all'elaborazione di indicazioni specifiche riguardo ai seguenti aspetti:
·        modalità di individuazione dei siti oggetto del piano di monitoraggio;
·        livello di copertura dei dati misurati, suddivisi per attività produttiva, servizi ausiliari e servizi generali;
·        metodologie e strumenti applicabili per la misurazione.

Secondo quanto prescritto nell'Allegato II al D.Lgs 102/2014 “Criteri minimi per gli audit energetici, compresi quelli realizzati nel quadro dei sistemi di gestione dell’energia”, la Diagnosi Energetica deve essere “basata su dati operativi relativi al consumo di energia aggiornati, misurati e tracciabili”.
Il requisito della misura dei consumi energetici, che è stato derogato per le prime Diagnosi Energetiche dello scorso dicembre 2015, dovrà essere rispettato in quelle successive e le aziende obbligate, quali Grandi Imprese ed Imprese Energivore, dovranno conseguentemente individuare una “strategia di monitoraggio” da implementare nell’anno 2018, in vista della seconda scadenza dell’obbligo programmata per dicembre 2019.

Sono soggette all'obbligo di diagnosi (art 8, comma 1  D.lgs. 102/2014) le imprese che soddisfano una delle seguenti condizioni:
·        l'impresa occupa più di 250 persone e presenta un fatturato superiore a 50 milioni di euro e realizza un totale di bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro;
·        l'impresa occupa più di 250 persone e presenta un fatturato superiore a 50 milioni di euro;
·        l'impresa occupa più di 250 persone e realizza un totale di bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro.

 

Per maggiori informazioni contattaci allo 0445-575550 oppure all'indirizzo mail: commercialeitalia@rivaimpianti.it

 

FONTE: ENERGINDUSTRIA

 




















 

 

Per maggiori informazioni contattateci allo 0445-575550 oppure alla mail info@rivaimpianti.it 

Stampa questa pagina
RIVA IMPIANTI SRL

SCHIO (Vicenza)
Via Lago di Caldonazzo, 13 Z.I.

Tel. 0039 0445.575550 - Fax 0039 0445.575370

BOLZANO
Via Dodiciville, 11
Tel. 0039 0471.1885058

Scrivici una mail

Seguici su Linkedin Seguici su Facebook Seguici su Twitter Scrivici una mail
evPro logo Premio Città Impresa 2012 energie rinnovabili top 100 solar italia EcoXpert albo confindustria vicenza Sonnen