FINALMENTE PROCEDURE CHIARE PER L'AMMODERNAMENTO E LA MANUTENZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI INCENTIVATI

Febbraio 2017

FINALMENTE PROCEDURE CHIARE PER L'AMMODERNAMENTO E 

Finalmente regole certe, anche se resta qualche passaggio da chiarire.

Possiamo riassumere così l’idea che ci siamo fatti sul nuovo DTR con le “Procedure per la gestione degli interventi di manutenzione e ammodernamento tecnologico degli impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia”.

Il documento è stato pubblicato solo questa settimana: le procedure avrebbero dovuto essere pubblicate già il 28 settembre scorso.

Ecco alcuni punti forti del DTR.

Producibilità senza limiti

La novità più importante è che con le nuove procedure, purché si rispettino i limiti sull’incremento della potenza, tutta la produzione aggiuntiva che si riesce ad ottenere dall’intervento resta incentivata.

“Questo apre possibilità di applicare appieno tutte le di tecnologie di ottimizzazione" come per esempio: ottimizzatori di stringa, correttori di mismatching, dispositivi anti PID, sistemi di monitoraggio.

Aumenti di potenza, sostituzioni e componenti “muletto”

Anche l’aumento di potenza tollerato, +1% per gli impianti sopra i 20 kWp apre nuove possibilità e anticipa il momento economicamente ottimale per effettuare interventi di revamping.

Anche perchè per esempio per sostituire i moduli non viene più richiesta la certificazione dell’avaria; che documenti la necessità della sostituzione. Non si dovranno più cercare moduli ‘su misura’ e si potranno sostituire anche solo per aumentare la produzione.

Altra novità positiva è la possibilità di usare componentistica “muletto”, cioè componenti sostitutive temporanee (che possono rimanere montate fino a 6 mesi) e che possono essere anche di proprietà di terzi.

Inverter, moduli sostitutivi e componenti rigenerate

Nota positiva rispetto a quanto si temeva sugli inverter sostitutivi: come unico requisito c’è quello che siano adeguati alle norme di rete.

Interessante anche, la nuova possibilità di usare anche componenti rigenerate: “darà un nuovo impulso al mercato dei componenti usati.”

 

 

Per maggiori informazioni contattateci allo 0445-575550 oppure alla mail info@rivaimpianti.it 

Stampa questa pagina
RIVA IMPIANTI SRL

SCHIO (Vicenza)
Via Lago di Caldonazzo, 13 Z.I.

Tel. 0039 0445.575550 - Fax 0039 0445.575370

BOLZANO
Via Dodiciville, 11
Tel. 0039 0471.1885058

Scrivici una mail

Seguici su Linkedin Seguici su Facebook Seguici su Twitter Scrivici una mail
evPro logo Premio Città Impresa 2012 energie rinnovabili top 100 solar italia EcoXpert albo confindustria vicenza Sonnen