´╗┐Industria 4.0: cos'├Ę? (10 cose da sapere)

´╗┐Gennaio 2017

´╗┐Industria 4.0: cos'è? (10 cose da sapere) ´╗┐

In cosa si caratterizza l’industria 4.0

Quando parliamo di industria 4.0 generalmente ci si riferisce ad una serie di cambiamenti nei modi di produzione (come si producono beni e servizi). E forse, come scenario possibile, anche dei rapporti di produzione (tra datore di lavoro e lavoratore, per esempio, ma qui si apre un altro capitolo).

A voler individuare i cardini intorno ai quali ruota questa “rivoluzione” possiamo dire che riguarda:

  1. L’utilizzo dei dati come strumento per creare valore. Perché intorno ai dati si muove la potenza di calcolo delle macchine. Tutti i temi realativi ai big data, i dati aperti, IOT, cloud etc…
  2.  Analytics. Ovvero, una volta raccolti i dati, come si possono effettivamente far fruttare.
  3.  Rapporto-interazione uomo-macchina. Come comunichiamo con le macchine, strumenti, interfacce, linguaggi.
  4.  Il ponte tra digitale e reale. La manifattura. La produzione di beni e servizi. Cioè una volta avuti i dati, analizzati, processati e resi strumento per “istruire” le macchine, l’ultimo passaggio è trovare i modi, gli strumenti per produrre i beni. E quindi stampa 3D, robot, interazioni tra macchine.

Cosa sta facendo l’Italia per non prendersi indientro nell’Industria 4.0

A novembre 2015 il ministero per lo Sviluppo economico ha detto che sta lavorando ad un testo intitolato: «Industry 4.0, la via italiana per la competitività del manifatturiero». Il sottotitolo spiega meglio l’obiettivo del testo. on sottotitolo, ovvero: «Come fare della trasformazione digitale dell’industria una opportunità per la crescita e l’occupazione». In sintesi il documento individua alcune aree dove intervenire per tenere anche l’Italia al passo con una epocale trasformazione in atto.

  1. Rilanciare gli investimenti industriali in ricerca e sviluppo;
  2. Aiutare la crescita delle imprese, ovvero: piccolo non è per forza bello;
  3. Favorire le nuove imprese innovative(startup);
  4. Definire criteri di azione condivisi a livello europeo;
  5. Cybersecurity e tutela della privacy;
  6. Migliorare le infrastrutture di rete e diffondere conoscenze approfondite sull’industria 4.0

Il documento è uno di quelli su cui si è più speso il direttore generale per la politica industriale Stefano Firpo. Le vicissitudini di questi mesi al Mise (le dimissioni del ministro Federica Guidi e la nomina del nuovo, Carlo Calenda) ne hanno gravemente rallentato la realizzazione e l’operatività. Tornerà tra le priorità, assicurano dal ministero. Ed è ora che accada, perché per tutti è l’unica strada per ripensare il rilancio della manifattura italiana.


Per maggiori informazioni contattateci allo 0445-575550 oppure alla mail info@rivaimpianti.it 

Stampa questa pagina
RIVA IMPIANTI SRL

SCHIO (Vicenza)
Via Lago di Caldonazzo, 13 Z.I.

Tel. 0039 0445.575550 - Fax 0039 0445.575370

BOLZANO
Via Dodiciville, 11
Tel. 0039 0471.1885058

Scrivici una mail

Seguici su Linkedin Seguici su Facebook Seguici su Twitter Scrivici una mail
evPro logo ´╗┐Premio Città Impresa 2012 energie rinnovabili top 100 solar italia EcoXpert albo confindustria vicenza Sonnen